Teatro
&
Scuola

 

CORSI DI FORMAZIONE 2008

Il Progetto in rete provinciale finalizzato alla formazione dei docenti della scuola dell'infanzia primaria e secondaria di I grado propone nel tema generale "IL PENSIERO CREATIVO" i seguenti seminari, che potranno subire variazioni sulla base delle adesioni ottenute e delle disponibilità degli esperti.

Il progetto 2008 :

Si parte con una serie di seminari di formazione teorica e pratica con esperti di teatro condotti da

Guseppe Pea formatore e docente università di Brescia e Udine - Brescia.

  • Seminario di 10h: Teorico pratico per tutti.
    Che cosa ci rende capaci di imparare la matematica? Perchè oggi, nell'era di internet, la matematica e le discipline scientifiche rappresentano significative aree di insuccesso scolastico? I bambini e i ragazzi imparano la matematica attraverso il proprio vissuto fisico, attraverso il corpo che agisce nello spazio e nel tempo, attraverso le esperienze che aiutano a risolvere i problemi, per alimentare alla base la creatività nel pensiero logico anche divergente; ma la tendenza , oggi, pare essere quella di evitare ai ragazzi qualsiasi difficoltà per tenerli lontani da ogni possibile errore. Non è anche un modo per privarli delle opportunità che derivano dallo sbagliare?
  • QUANDO?
LEZIONE
DATA
ORA
I
17/09/2007
15,00 - 17,00
II
17/09/2007
15,00 - 17,00
III
20/11/2007
17,00 - 19,30
IV
27/11/2007
17,00 - 19,30
  • DOVE?
LEZIONE
LUOGO
INDIRIZZO
Tutte
Scuola primaria Locatelli
I. C. Donadoni - Bergamo
  • NOTE
back
Gruppo GEAP

Laura Baizini Pedagogista gruppo educatori area Psicoespresiva - Bergamo.

  • Seminario di 10 h: Pratico per tutti.
    Cos'è un setting psicomotorio - Le regole, i rituali - Le strategie della psicomotricità - Il contenimento dell'emozione attraverso la creazione di un contesto di gioco - Il contesto di gioco a 3, 4, 5 anni - Sperimentazione diretta dei vari tipi di gioco per dare spazio alla creatività personale e del gruppo: il gioco tonico emozionale, per ri-vivere attraverso le "coccole", mediate dall'oggetto le sensazioni più primitive - il gioco sensomotorio, per vivere un'esperienza di sfogo motorio, alla ricerca del piacere del movimento e il suo perfezionamento - il gioco simbolico, per incanalare, portandoli al simbolo, alla rappresentazione espressiva personale, i bisogni emozionali: allegria, stupore, paura, rabbia.
  • QUANDO?

    LEZIONE
    DATA
    ORA
    I
    3/09/2007
    14,00 - 17,00
    II
    4/09/2007
    14,00 - 17,00
    III
    5/09/2007
    14,00 - 17,00
  • DOVE?
LEZIONE
LUOGO
INDIRIZZO
Tutte
Scuola Materna Vescovi
Scuola Materna Vescovi - Calcio

 

  • NOTE

Si consiglia un abbigliamento comodo, adatto ad un trainig fisico

back
Roberto Papetti

Roberto Papetti formatore e cordinatore centro gioco La Lucertola - Ravenna.

  • Seminario di 10 h: Pratico per tutti.
    Lavorare per il gioco e costruendo giocattoli, facendo vivere l'ecologia nel concreto, produrre e stimolare i ragazzi a produrre arte. Non è un educazione agli alunni ma con gli alunni. In ambito educativo ecologia ed ambiente non sono quindi limitati ad una consapevolezza di dati biologici e geografici, ma è piuttosto il vivere e capire le relazioni tra comportamenti umani ed ecosistemi, responsabilità e difesa di ogni organismo vivente. Vivere il gioco, poi, non è solo difesa di un diritto negato ma riconquista di spazi, tempi di gioco, strumenti e ripresa di una tradizione. In ambito artistico, l'arte non solo come consapevolezza di giacimenti storico- culturali ma ricerca di una estetica del vivere che nasca dalle emozioni degli incontri. Nel corso si va a ricercare l'utilizzo dei materiali, la riscoperta dell'importanza dell'uso delle mani e dei sensi , l'intelligenza creativa. E così noi troviamo giocattoli scientifici, giocattoli che servono per fare musica, giocattoli della tradizione popolare, giocattoli etnici da tutto il mondo, giocattoli rompicapo e giocattoli a percorso labirintico, giocattoli- mobil che si appendono e si bilanciano.
  • PRIMO SEMINARIO QUANDO?

    LEZIONE
    DATA
    ORA
    I
    ottobre 2008
    da definire
  • DOVE?
LEZIONE
LUOGO
INDIRIZZO
Tutte
Scuola primaria Tavernola
I. C. Tavernola Bergamasca
 
  • NOTE
back

Clara Luiselli Artista e operatrice museale GAMeC - Bergamo.

  • Seminario di 2 h: Pratico per tutti.
    Il laboratorio è volto alla progettazione e realizzazione di un libro sonoro di grandi dimensioni. Gli incontri sono suddivisi in due fasi: una teorica ed una pratica. La prima parte, della durata di 30 minuti circa, prevede la visione di immagini di opere d'arte contemporanea (in particolare installazioni), che hanno la funzione di fornire spunti visivi utili alla creazione dell'elaborato. La seconda parte di ogni incontro sarà dedicata alla progettazione grafica ed alla successiva costruzione del libro sonoro, attraverso l'utilizzo e l'assemblaggio di differenti materiali di recupero. La struttura che si andrà a realizzare sarà di grandi dimensioni (una sorta si paravento), così da permetterne l'attraversamento di una persona, che durante il suo passaggio entrerà in contatto con le differenti parti del lavoro che produrranno suoni e rumori. Sia il lavoro di progettazione grafica del libro, che la sua costruzione verranno sviluppati in gruppo.
  • QUANDO?

    LEZIONE
    DATA
    ORA
    I
    21/02/2008
    16,15 - 18,45
    II
    28/02/2008
    16,15 - 18,45
    III
    06/03/2008
    16,15 - 18,45
    IV
    13/03/2008
    16,15 - 18,45
  • DOVE?
LEZIONE
LUOGO
INDIRIZZO
Tutte
Scuola primaria Caprino Bg
I. C. Cisano

 

  • NOTE
back

Nadia Pellegrini danzaformatrice e coreografa centro ANANDA - Bergamo.

  • Seminario di 20 h: Pratico per tutti.
    Sul linguaggio della corporeità e della danza nell'espressione di emozioni, sentimenti, conflitti - La danza è arte del movimento, è scrittura poetica del linguaggio del corpo. Attraverso il corpo elabora simbolicamente e poeticamente le esperienze sensoriale ed emozionali in forme di movimento coscienti, intenzionali e significanti. Conoscere la danza significa saper fare, saper creare e saper osservare. Si approfondiscono percorsi didattici traducibili con i bambini e i ragazzi, che scardinando il lavoro sull'ascolto della musica, sviluppano l'espressione del corpo con l'alfabeto e la grammatica della danza.
  • QUANDO?

    LEZIONE
    DATA
    ORA
    I
    28/05/2008
    16,30 - 19,30
    II
    04/06/2008
    16,30 - 19,30
    III
    17/06/2008
    16,30 - 19,30
    IV
    18/06/2008
    16,30 - 19,30
  • DOVE?
LEZIONE
LUOGO
INDIRIZZO
Tutte
Scuola primaria Cenate
Scuola primaria Cenate Sopra

 

  • NOTE
    Si consiglia un abbigliamento comodo, adatto ad un trainig fisico
back

Giuseppe Pea formatore e docente università di Brescia e Udine - Brescia.

  • Seminario di 10h: Teorico pratico per tutti.
    La matematica non entra da fuori a dentro, si genera dentro e si proietta sul fuori per interpretare il fuori, è per questo che la matematica non si insegna con l'osservazione. La metodologia da usare è quella che cerca di far generare queste cose nei bambini e nei ragazzi, non quella che le fa vedere; devono arrivare ad avere di sé un'immagine che non è quella che vedono, non esiste una membrana che mi divide il corpo nelle due parti, è solo un mio modo di concepire. Il meridiano di Greenwich non si percepisce, è dentro di noi, è nella nostra testa che nasce, come nasce il piano che divide il nostro corpo in destra e sinistra, e quello che lo divide in sopra e sotto. Per cui se davvero vogliamo dare ai bambini queste categorie, dobbiamo fare in modo che loro conoscano il loro corpo. Gli spazi non sono! Si concepiscono! Quelli che esistono sono le realtà, le scelte, non le astrazioni; la difficoltà per i bambini sta nel non riuscire ad astrarre la realtà, per mancanza di opportune esperienze, per non conoscenza di se stessi.
  • QUANDO?
LEZIONE
DATA
ORA
I
08/11/2007
17,00 - 19,30
II
15/11/2007
17,00 - 19,30
III
21/11/2007
17,00 - 19,30
IV
06/12/2007
17,00 - 19,30
  • DOVE?
LEZIONE
LUOGO
INDIRIZZO
Tutte
Scuola infanzia Munari
I. C. Petteni - Bergamo
  • NOTE
back
Calaudia Contin

Claudia Contin artista e attrice compagnia Attori e Cantori - Pordenone.

  • Seminario di 10 h: Teorico pratico per tutti.
    Il corso propone giochi di espressione corporea e intende favorire la conoscenza, il controllo del proprio corpo e del suo utilizzo espressivo, grazie anche ai primi elementi di tecnica mimica e di pantomima, scomposizione corporea, carattere e ricerca del personaggio, improvvisazione e comicità del gesto. Si sperimentano percorsi didattici nel coordinamento, ritmo, padronanza dello spazio, vari tipi di camminate, base e fuori-asse (equilibrio e bilanciamenti), mimo, improvvisazione a corpo libero e a sezioni (solo mani, solo piedi, solo una gamba etc). Si esplorano gli alfabeti del corpo per poi utilizzarne il linguaggio in vari ambiti educativi della didattica con bambini e ragazzi.
  • QUANDO?
LEZIONE
DATA
ORA
I
12/06/2008
16,30 - 19,30
II
13/06/2008
16,30 - 19,30
III
14/06/2008
16,30 - 19,30
  • DOVE?
LEZIONE
LUOGO
INDIRIZZO
Tutte
Scuola primaria Rosciate
I. C. Rosciate - Bergamo
  • NOTE
Si consiglia un abbigliamento comodo, adatto ad un trainig fisico.
back

Guseppe Pea formatore e docente università di Brescia e Udine - Brescia.

  • Seminario di 10h: Teorico e pratico per tutti.
    La mancanza di azione sembra essere una causa delle difficoltà nell'apprendimento delle capacità matematiche da parte degli studenti del mondo occidentale. Le strutture che più ci mancano per la carenza di azioni: sono le strutture fondamentali del mondo razionale, cioè le strutture spaziali, temporali e logiche. Se ci mancano questi concetti spazio-temporali e logici, noi non possiamo costruire un qualcosa di sicuro e di certo, sia nel mondo matematico sia nel mondo scientifico, ma anche nel mondo linguistico ed espressivo. La matematica si apprende anche attraverso esperienze di soluzione di problemi, ma, oggi, la tendenza, pare essere quella di evitare ai ragazzi qualsiasi difficoltà per tenerli lontani da ogni possibile errore. Occorre dare un "volto umano" alla matematica e che venga insegnata facendo maturare il concetto di corpo.
  • QUANDO?
LEZIONE
DATA
ORA
I
Settembre 2008
16,30 - 18,00
  • DOVE?
LEZIONE
LUOGO
INDIRIZZO
Tutte
Scuola primaria Telgate
I. C. Grumello
  • NOTE
back
Lello Cassinotti

Lello Cassinotti formatore e attore della compagnia Delle Ali Vimercate/Milano.

  • Seminario di 10 h: Pratico per tutti.
    Il linguaggio, possiede una sua peculiare musica un mondo musicale nascosto, sfuggito nei secoli alla rigida regolamentazione della notazione musicale. Attraverso esercizi collettivi e individuali di concentrazione, riscaldamento, ascolto e imitazione, si cercherà di investigare il proprio strumento corpo/voce alla ricerca delle possibili divagazioni timbriche, melodiche e ritmiche a creare un linguaggio/suono che permetta una comunicazione trasversale più diretta al sensibile umano. Scandaglieremo le possibilità dello strumento voce nelle sue possibili divagazioni timbriche a creare un linguaggio dove è il corpo dentro che suona e danza. Verranno proposti il canto armonico, il kargiraa, il xoomij, i sovracuti e altri timbri e tecniche come veicoli possibili per liberare la voce dalle convenzioni in cui siamo stati abituati e il linguaggio da regole compositive lessicali e metriche.
  • QUANDO?

    LEZIONE
    DATA
    ORA
    I
    16/06/2008
    09,00 - 12,30
    II
    17/06/2008
    09,00 - 12,30
    III
    18/06/2008
    09,00 - 12,30
  • DOVE?
LEZIONE
LUOGO
INDIRIZZO
I-III
Scuola primaria Albano
I. C. Albano S. Alessandro

 

  • NOTE
    Si consiglia un abbigliamento comodo, adatto ad un trainig fisico
back
Bano Ferrari

Bano Ferrari formatore e attore della compagnia Barrabbas’clown - Arese/Milano.

  • Seminario di 10 h: Pratico, per tutti.
    Il corso si prefigge il compito di avvicinare i partecipanti al mondo della comicità .Si approfondirà quindi l'arte del comico con tutte le sue potenzialità comunicative. L'elemento nuovo è la connessione con il mondo della fiaba: si indaga allora la struttura della fiaba , il comico e i suoi meccanismi, lo sguardo "divertente" con le applicazione del punto di vista- altro, analisi di una fiaba conosciuta applicando il punto di vista "divertente", esplorare il meccanismo dello stravolgimento. Si tratteranno temi quali: la struttura della fiaba, i meccanismi del comico( l'imprevisto, l'esagerazione, l'analogia, il surreale), applicazione dei meccanismi del comico alla struttura della fiaba (analisi dei personaggi di una fiaba conosciuta, i vari punti di vista) stravolgimento della stessa fiaba partendo dai vari punti di vista, ridefinizione della stessa fiaba con i nuovi elementi.
  • QUANDO?
LEZIONE
DATA
ORA
I
11/02/2008
16,30 - 19,00
II
18/02/2008
16,30 - 19,00
III
03/03/2008
16,30 - 19,00
IV
10/03/2008
16,30 - 19,00
  • DOVE?
LEZIONE
LUOGO
INDIRIZZO
Tutte
Scuola primaria Verdello
I. C. Verdello
  • NOTE
Si consiglia un abbigliamento comodo, adatto ad un trainig fisico.
back

Home